Alla XV edizione di Fiera Agricola tre nuove ed esclusive sfide diventano realtà

Fiera Agricola ’22 entra nel vivo: dopo il taglio del nastro di venerdì scorso, tre nuove sfide partono dal Polo Fieristico A1Expò.L’evento, diventato punto di riferimento del centro-sud Italia per tutto l’intero comparto, in svolgimento, appunto, da venerdì e che termina domani, lunedì 25 aprile, ha visto ieri il lancio di 3 iniziative per la promozione agroalimentare, enogastronomico e allevatoriale campano.Ieri, infatti, l’Associazione Allevatori Campania Molise, in un convegno in cui sono intervenuti il Direttore Coldiretti Campania, Salvatore Loffreda; il Direttore di AACM, Augusto Calvi; il Responsabile servizio veterinario, Gianni Ruggiero; il Direttore Generale AIA, Mauro Donda e il Presidente AACM Davide Minicozzi, ha presentato a Fiera Agricola il progetto del marchio suino di razza casertana fornendo finalmente anche disciplinare che ne tutela la specie e l’originalità.Inoltre, in occasione del convegno “Il vino in Campania, patrimonio e risorsa da custodire”, Gaetano Cataldo, Presidente di Identità Mediterranea, ha presentato in anteprima a Fiera Agricola, dopo il Vinitaly, la bottiglia celebrativa per Procida, quest’anno Capitale Italiana della Cultura. La cuvèe, nata dalla collaborazione di 26 aziende campane, è stata realizzata, insieme alla sua etichetta, dell’artista Carolina Albano.A chiudere questa giornata di esclusività, un’altra importante novità: in occasione del convegno “Turismo equestre, l’Italia a cavallo”, il Presidente nazionale della Federazione Italiana Turismo Equestre e TREC – Ante, Franco Amodio, ha annunciato la sigla di un protocollo d’intesa con la responsabile del centro regionale di incremento ippico, Agnese Rinaldi, che ha l’obiettivo di sviluppare progetti, iniziative e programmi di attività condivisi per la valorizzazione del patrimonio di razze autoctone di equini allevate nella Regione Campania, al fine di concorrere alla loro conservazione.E sono ancora tante le proposte che sono destinate a segnare questa importante ripartenza del settore e della Fiera; infatti tra gli appuntamenti da non perdere, si parlerà di opportunità e finanziamenti dal PNRR, di transumanza patrimonio dell’UNESCO e della misure del PSR con l’intervento, lunedì, dell’Assessore Regionale all’Agricoltura, Nicola Caputo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.