“Swimmy”finalmente in Italia e il caldo non fa più paura. Scopri come funziona

Swimmy, la prima Airbnb del noleggio di piscine tra privati in Europa, finalmente sbarca in Italia: nata in Francia e attiva dal 2017, è una piattaforma web che consente ai proprietari di condividere le proprie piscine con vacanzieri e residenti locali, che la prendono in affitto. Accedere è molto semplice: collegandosi al sito ufficiale del servizio è possibile scegliere destinazione e durata della permanenza presso una piscina privata.

Chi vuole affittare la propria piscina si registra, fissa prezzo e numero di persone che vuole ospitare. Per ogni possibile guasto o danno interviene l’assicurazione che si impegna a riparare. Dall’altra parte, chi vuole prenotare un tuffo non deve fare altro che scegliere, fissare la data e eventualmente, contattare il proprietario per chiedere informazioni sull’utilizzo.

Nel rispetto delle norme anti-Covid, i proprietari si impegnano a sanificare gli ambienti e garantire la massima igiene per garantire una piacevole permanenza agli ospiti. Relax e comfort prêt-à-porter a prezzi più che accessibili: cosa aspetti a tuffarti in questa nuova avventura targata Swimmy?