Eurovision Song Contest 2022, irregolarità nel voto: ecco i paesi coinvolti

«Un’irregolarità di tali proporzioni è inaudita». Sono queste le parole che si leggono nel comunicato dell’Ebu (la European Broadcasting Unit) sullo scandalo che è nato in seguito alle irregolarità dei voti riscontrate nella finale e nella semifinale dell’Eurovision. Le irregolarità hanno coinvolto sei Paesi: Azerbaijan, Georgia, Montenegro, Polonia, Romania e San Marino. C’è il sospetto che questi Paesi si siano accordati per votarsi a vicenda. Il voto è stato considerato irregolare anche alla luce del fatto che cinque dei sei stati coinvolti non sono stati inseriti nella top 8 da nessuno degli altri 15 Paesi votanti. Inoltre, quattro dei sei sono stati piazzati negli ultimi sei posti dagli stessi 15.

In seguito alle irregolarità riscontrate, la Ebu ha deciso di sostituire il voto dei sei Paesi in questione con uno calcolato sulla base dei loro comportamenti di voto precedenti, sia nella semifinale che nella finale. A causa di ciò si sono levate le proteste della Romania, che fanno notare che i 12 punti di Bucarest erano andati alla Moldavia, e non all’Ucraina come apparso nella classifica finale. La notizia era circolata sui social, alimentando la teoria che l’Eurovision sia stato truccato per fare vincere l’Ucraina. Tuttavia, come dimostrato da Open in un fact-check, la Kalush Orchestra avrebbe trionfato ampiamente anche se i voti originali fossero stati mantenuti.

Eurovision: Blanco e Mahmood spodestati dall’Ucraina. E’ favorita per la vittoria

Blanco e Mahmood potrebbero non conquistare il podio all’Eurovision 2022. Dopo aver stravinto Sanremo con “Brividi”, i due cantanti avevano riscosso una grande attenzione in tutta Europa staccando di oltre dieci punti le altre nazioni favorite come Australia, Polonia, Grecia e Svezia.

Dopo lo scoppio del conflitto dopo l’invasione della Russia però qualcosa è cambiato: gli analisti sono sicuri che la solidarietà nei confronti del popolo ucraino da parte del pubblico influenzerà anche l’esito della manifestazione canora.

Ecco la classifica completa:
1 Ucraina – Kalush – orchestra – “Stefania” 27%
2 Italia – Mahmood e Blanco – “Brividi” 18%
3 Svezia – 6%
4 Grecia – Amanda Tenfjord 4%
5 Polonia – Krystian Ochman” – “River” 4%
6 Svizzera – 4%
7 Norvegia – Subwoolfer – “Give That Wolf a Banan”a 3%
8 Australia – Sheldon Riley – “Not the Same” 3%
9 Belgio – “Jérémie Makiese” 3%
10 Spagna – Chanel – “SloMo” 2%

L’Eurovision 2022 si terrà a Torino dal 10 al 14 maggio. A presentare la serata saranno Laura PausiniMika e Alessandro Cattelan.

I Maneskin, tra successo e bufera: da Fabio Fazio si difendono dalle accuse sulla droga

I Maneskin sono euforici in tv. I trionfatori dell’Eurovision ospiti a Che Tempo che fa celebrano la loro vittoria con Fabio Fazio e si difendono dalle accuse sulla droga. Damiano David, il frontman del gruppo, è stato accusato di aver sniffato cocaina al festival. I francesi, secondi classificati, hanno puntato il dito contro la band romana, i cantanti, però, negano e le immagini chiacchierate, in cui si vede il rocker chinato su un tavolo, mentre aspetta l’esito della votazione, sembrano aver ampiamente chiarito l’accaduto: l’artista stava semplicemente raccogliendo i vetri di un bicchiere rotto da Thomas.

Il trionfo all’Eurovision dell’Italia arriva a distanza di 31 anni da quello di Toto Cutugno, datato 1990, con la canzone intitolata Insieme.

“Polemiche sterili. Senza senso. La cosa bella è che neanche poteva sembrare. Mi sono abbassato sul tavolino, ma le mani erano in vista, sono davvero stupito. Io non uso droghe”, ha detto Damiano a La Repubblica.  L’EBU, The European Broadcasting Union che organizza e promuove l’Eurovision. interviene e fa sapere: “Stiamo ancora esaminando attentamente i filmati e aggiorneremo con ulteriori informazioni a tempo debito. Siamo consapevoli della speculazione sul video dei vincitori italiani dell’Eurovision Song Contest nella Green Room di ieri sera. La band ha smentito le accuse di consumo di droga e il cantante in questione farà un test antidroga volontario”.

Poi si parla della vittoria. Damiano rivela: “Mio padre si è arrabbiato perché ha detto che l’ho fatto piangere per la seconda volta in due mesi”, facendo riferimento anche la trionfo a Sanremo 2021.