Lobefalo’s White Party: trionfo in bianco al Palazzo Rosenthal

Il ritorno al Palazzo Rosenthal Vesuview del Lobefalo’s White Party si rivela un clamoroso successo con uno straordinario record di presenze: è il summer party per eccezione ed anche quest’anno si conferma tra gli eventi più attesi in Campania. Con Erennio De Vita, conduttore e giornalista, alla guida della serata che si alterna tra momenti di alta moda e interviste a personaggi tv: sul palco l’attore Francesco Testi, volto noto delle fiction Rai e Mediaset, affiancato dalla compagna, modella e attrice, Reda Lapaite; Veronica Ruggiero e Nicolò De Vitiis, direttamente da Le Iene; Veronica Ursida; influencer e protagonista di “Uomini e Donne Over”.

Seguono alcuni scatti dell’evento:

Babà Re, prodotto di eccellenza in Terre Pompeiane

 La storia dei liquori Terre Pompeiane viene dagli anni del dopoguerra, un passato lungo e corposo, ed è con sacrificio ed esperienza che nel corso degli anni ’00 arriva quella che lo stesso proprietario definisce la svolta “vera e propria”:

“Nonostante la richiesta di soft drink fosse, all’epoca, ancora alta intuisco che il futuro dell’azienda è nella produzione di liquori ispirati ad antiche ricette e realizzati con prodotti tipici del territorio vesuviano. Nascono, così, i nostri liquori artigianali, realizzati seguendo un disciplinare rigoroso e meticoloso che prevede l’impiego di materie prime di altissima qualità che garantisce un prodotto di elevatissimo profilo. Nasce una vasta gamma di liquori che spazia dal limoncello, al liquore all’alloro, al liquore al finocchietto e tanti altri che vengono distribuiti con il marchio Terre Pompeiane e sono subito molto apprezzati e richiesti, conquistando un posto importante sul mercato.”

Nel corso degli anni Terre Pompeiane ha ricevuto numerosi riconoscimenti sia in Italia sia all’estero. Ha richiamato l’attenzione di importanti giornali locali quali “Welcome To Napoli”“Il Gazzettino Vesuviano” e “Made in Pompei” ed è stata menzionata per due anni di seguito (2013 e 2014) sulla prestigiosa  guida  “Gambero Rosso”. Terre Pompeiane fa parte della rete di vendita “Only Italia”, presieduta dall’ex presidente della Camera dei Deputati  Irene Pivetti, ed è stata presente all’ EXPO MILANO 2015 presso il Padiglione Kip International School. Nell’ ottobre del 2018 nasce il Babà Re, un liquore definito Geniale e Virale che racconta la Campania, la Napoletanità e la tradizione con un pizzico di innovazione, prodotto con alcool finissimo crema di latte pezzi di babà e una selezione di raffinato rhum dei Caraibi.

Il liquorificio Terre Pompeiane by Noenemy Corporation di Avitabile Vincenzo è sito a V.le Mazzini 86,Pompei (Na). Per maggiori informazioni: http://www.terrepompeiane.it

a cura di Maria Parente

Nabilah: evento record per Iannuzzi, Crea e Angeloni

Una location esclusiva, il Nabilah, per celebrare il “non compleanno” di tre personalità dell’imprenditoria e della comunicazione partenopea: Luca Iannuzzi, general manager Nabilah; Lorenzo Crea, direttore Retenews24; Eduardo Angeloni, titolare T&D Angeloni.

Un evento spettacolo in pieno stile summer night, accompagnato da musica, numerosi ospiti, e cena con vista sul mare. Attesissimo sul palco Gigi Finizio, che ha omaggiato i “non festeggiati” e gli ospiti presenti con un medley dei suoi testi più conosciuti, che lo hanno reso popolare in Italia.

<<Questa occasione rappresenta un momento di ripartenza per tutti: l’idea di festeggiare i nostri “non compleanni” è l’opportunità per ritrovarsi e godere di una serata in buona compagnia. Abbiamo deciso di supportare con questo evento la Fondazione Melanoma Onlus, del Prof. Paolo Ascierto, per incoraggiare la ricerca che ha già prodotto risultati eccellenti per la cura del melanoma metastatico.>>, conclude Lorenzo Crea.

Ad allietare la serata al Nabilah, le più rinomate aziende culinarie e pasticcere della Campania, tra queste: Baba’ Re, prodotto di eccellenza del liquorificio Terre Pompeiane di Vincenzo Avitabile; TLB Kebab store; Cianò, parigine e altro; le bollicine di Rogante.

“La casa sul mare”: il futuro di Napoli tra sostenibilità e animazione

Futuro e sostenibilità ambientale: i temi che caratterizzano il cortometraggio di animazione “La casa sul mare” raccontano la Napoli che sarà, compiendo un grande balzo in avanti nel tempo per poter immaginare un nuovo mondo, quello di Pip, che vede stravolgere l’ esistenza a seguito di un terremoto: la sua casa si ritroverà, dal centro di una città avanzata e ipertecnologica, in mezzo al mare dove il protagonista sarà costretto a rinunciare alla sua routine e vivere a stretto contatto con la natura. Un personaggio surreale, un eroe goffo e divertente, combatte da solo contro la furia degli elementi naturali. La storia si basa sugli studi di Joseph Cambell (L’Eroe dai mille volti)e di Vladir Propp (Morfologia della Fiaba). Lo scopo è di creare un racconto contemporaneo sulla scoperta e la crescita personale. Pip è un uomo goffo ma agile (sulla falsa copia di Buster Keaton e Harold Lloyd), un eterno bambino che è costretto a diventare grande in un mondo che sembra non comprenderlo. Il cortometraggio è realizzato dal team Turtle Studio che ha utilizzato l’animazione 2D classica, con innesti 3D, per enfatizzare i momenti salienti del racconto. La durata del film è di 15 minuti ed è prodotto da ANTRACINE SRL, e co-prodotto da TVCO SRL e Rain Dog.

Alla conferenza stampa di presentazione, moderata da Enzo Agliardi e tenutasi all’interno della BBC di Napoli, hanno partecipato: il Presidente dott. Amedeo Manzo; l’Avv. Ferdinando Tozzi, delegato per l’audiovisivo per il Comune di Napoli; il regista Fulvio Davide Ricca; il produttore Eduardo Angeloni; la Professoressa Gina Annunziata, in rappresentanza dell’Accademia delle Belle Arti; Leonardo Avagnano per la Turtle Studio; il dott. Paolo Mancuso, assessore all’ambiente del Comune di Napoli. Conclusivo l’intervento di Maurizio Gemma, presidente per la Film Commission Regione Campania, che ha dichiarato: “Le sinergie di tutti noi hanno consentito di mettere in campo una strategia Film-Friendly, migliorando lo scenario degli anni precedenti: fino a venti anni fa era difficile veicolare il cinema nella città, oggi accogliere una produzione audiovisiva è la strategia di cui ci siamo dotati alcuni anni fa per rendere la nostra Regione accogliente, alternativa ed intelligente. Bisogna ancora lavorare sulla burocrazia e sulla capacità amministrativa. La società Antracine sta crescendo rapidamente in un processo di crescita e questo è sicuramente un passo fondamentale”.

Miss Blumare Campania 2022, Aurora Fretta conquista il primo posto

Si riparte da Napoli con grande entusiasmo, ospitati dal “Cera una volta in America” in via Nicola Nicolini 45, per la prima tappa di Miss Blumare Campania 2022. Pasquale Capasso ed Eliana Schiano, conduttori ufficiali del concorso, debuttano per il decimo anno consecutivo con uno straordinario appuntamento che celebra la bellezza: ben 35 le concorrenti provenienti da tutta la regione per conquistare il podio e accedere alla finale nazionale che si terrà a bordo di MSC GRANDIOSA dal 19 al 26 ottobre 2022. La selezione si inaugura con la sfilata delle dolcissime Fabiana e Cristel, in nome della lotta contro la violenza sulle donne, consegnano al palco un paio di décolleté rosse. Ad anticipare il defilè delle aspiranti Miss le finaliste di Miss Blumare Campania 2021 con Ilary Monsurrò, reginetta in carica, Tania Principe, Maria Scognamillo, Raffaella Vela, Rosaria Pino. Debuttano all’interno della kermesse Simone Scancarello e Alessandro Russo che si occuperanno delle selezioni per Miss Blumare Sicilia.

LA GIURIA-La selezione delle giovani e agguerrite concorrenti prevede due uscite, in costume e in elegante, valutate da un’attenta giuria composta da: Lorena Capasso(carta Party) e Stefano Esposito (Fabio D’Alessandro Management); Maria Parente(Direttore CoolMag) e Salvio Capasso(Carducci 63); Michelle Sara Ciotola(modella)e Armando Coppola(Clinica dentale Dott. Coppola), Peppe Giustiniani(Ottica Emerson)e Bruna Manfredi(Manfredi Arredamenti); Valentina Savona (Presidente ass. Insieme per i Ponti rossi)e Gabriele Petagna(consigliere terza municipalità Stella S.Carlo Arena); Roberto Caputo (White Gold gioielleria) e Lina La Mura(fashion blogger); Ciro Schettino(amministratore blog Lina’s Style), Eduardo Angeloni( produttore cinematografico T&D Angelon); Miry D’Amico(showgirl)e Stefano Arignano(Arignano distribuzioni), Annabella Amoretti, ( Te quiero mucho)e Fabio D’Alessandro management, Roberto Piccirillo (Miss Blumare basso lazio)e Alessia Pezzullo( Accademia Triade).

GLI OSPITI-Per celebrare la decima edizione del concorso in Campania, la testimonianza di quattro ospiti che hanno contibuito alla nascita di Miss Blumare Campania: Fulvio Frezza,consigliere regionale, Lorenzo Crea, giornalista, Armando Coppola, consigliere comunale, e Savio Fenderico, co-fondatore Miss Blumare Campania.

Bellezza, spettacolo e musica con gli S.D.R.A.G: una nuova proposta musicale, composta da giovani talenti che conquistano la platea solo con l’impiego della loro voce: Salvatore Nisi, Gabriella Montuori,Mariagrazia e Rita Esposito, Serena Tanzillo, Roberta de Lorenzo, Noemi Giaccio, diretti dalla M° Maria Nasti.

GLI SPONSOR-Si ringraziano tutti gli sponsor che supportano le selezioni del concorso: gioielleria White gold, Manfredi arredamenti, osteria pizzeria La Bufalina, accademia delle parrucche make up artist Triade, La bevanda del Re, clinica dentale Dott.Armando Coppola, Arte in fiore Ciro Belato, Profumeria Carducci 63, FG impianti, Ottica Emerson, Cialda sprint, Carta party, Te quiero mucho, Regno casa di Decio Silvestri, e la struttura ospitale C’era una volta in America. Media partner CoolMag, Lo Strillo, TLA, fotografo ufficiale Vincenzo Burrone e Domenico Capasso per il service.

CORONCINA PER AURORA FRETTA-Quindici le fasce speciali consegnate a: Martina Vanzanella, Miss Arte in fiore; Arianna Oliva Miss White Gold; Susy Biondi , Miss Cialda sprint; Anna Ferrara, Miss Carta Party; Annarita Ferrara ;Miss Clinica Dentale Dott.Armando Coppola; Sabrina Sorrentino, Miss Ottica Emerson; Dora Rita Vetrano,Miss Te Quiero Mucho; Rita Lettieri ,Miss Regno Casa; Francesca Albano ,Miss FG impianti; Martina Aliberti, Miss Carducci 63. Secondo posto ex equo e fascia regionale per: Manuela Leopaldi,Miss la Bevanda del Re; Francesca Mazza, Miss Accademia Triade; Aurora Lucci ,Miss Osteria la bufalina; Tatianna Juma ,Miss Manfredi Arredamenti; primo posto per Aurora Fretta, 14 anni, Miss C’era una volta in America.

“Gold Tower Lifestyle Hotel”, per Gianturco una straordinaria opportunità di rinascita

Il benessere , la rigenerazione della persona, l’elevato standard di qualità e ospitalità caratterizzano il concept della nuova struttura “Gold Tower Lifestyle Hotel”, sito a Gianturco in Via Brecce a Sant’Erasmo 185. L’idea di realizzare questa portentosa struttura , unica nella città di Napoli, viene resa concreta da una famiglia di imprenditori napoletani, che ristrutturano un vecchio complesso industriale per trasformarlo in hotel. Una sfida che prende forma negli anni della pandemia, ed oggi pronta per celebrare il coronamento di un importante traguardo. Il Gold Tower Lifestyle Hotel vanta una SPA di mille metri quadrati con piscine, giardino zen e cascate, sala meeting con aria ionizzata, candidandosi come luogo privilegiato per incontri business oltre che meta iprescindibile per godersi momenti di lusso e relax grazie ad una Gold SPA, con piscine Jacuzzi, sauna, bagno turco e trattamenti.

Un complesso polifunzionale vincente grazie ai tanti punti di forza che lo rendono inconfondibile: il ristorante Lapillo sito al piano terra, 41 camere disponibili di diversa tipologia, adatte a soddisfare ogni esigenza, 5 sale meeting (la più grande da 170 posti) con attrezzature tecnologiche audio e video di ultima generazione, foyer per i servizi di segreteria e area coffee break. A completare l’area wellness il Vesuvius Garden, giardino zen con le cascate, che sembra isolare gli ospiti dal caos cittadino e accompagnarli verso un’ esperienza extra sensoriale, circondati da un fantastico panorama. Il Press Tour si conclude con il pranzo all’interno della esotica e panoramica Terrazza Ramè, termine balinese che si traduce con l’espressione “stare bene insieme con gioia”, ideale per gli eventi di gala, offre una vista mozzafiato su Vesuvio, Capri, Castel Sant’Elmo e lo skylane del Centro Direzionale. La cucina del Ramè Gourmet è affidata allo Chef Giancarlo Lo Giudice, di origine siciliana, che in occasione della presentazione alla stampa ha curato un eccellente menù con plauso di tutti i presenti: entrèe di tonno in tonnato, antipasto di cappuccino di carciofi, funghi porcini e ricci di mare, primo piatto di risotto agrumato alle zeste di arancio e limone con aromi misti e quenelle di gambero rosso alle foglie d’oro, per concludere con il pre-dessert limone e due specialità siciliane, il cannolo e la cassata. 

La struttura rappresenta non solo un straordinario input di rilancio della zona, oggetto di futuri progetti riqualificatori, ma anche una notevole opportunità di lavoro: ad oggi sono cinquanta i dipendenti qualificati che lavorano all’interno dell’Hotel, un team compatto, capitanato dal direttore Marzo Zuppetta, Mirella Sessa, SPA manager; Stefano De Fazio, cocktail bar manager, Ciro Montuoro e Michele Muoio curano il marketing del Gold Tower Lifestyle.

A concludere il tour guidato da Francesco Russo, i saluti dell’ amministratore Carlo Pugliese:“Investire in questo delicato momento storico richiede molto coraggio e noi non ci siamo risparmiati. Abbiamo scelto Gianturco perché crediamo nelle possibilità di rinascita del quartiere. Siamo un’azienda anti-racket e ci teniamo ad essere presenti su un territorio che non parte favorito, dove rappresentare anche un presidio di legalità. Siamo un 4 stelle superior, ma contiamo di offrire un servizio da 5 stelle e soprattutto accessibile a tutti. La SPA – ci tiene a precisare Pugliese- i ristoranti e gli altri servizi saranno fruibili anche per i visitatori esterni, non solo per gli ospiti con camera.”

Colleferro(RM), Stefano Buttafuoco racconta suo figlio Brando :”Solo la speranza alimenta il nostro futuro”

“Anche questa è la vita: giocarsela fino in fondo quando non si nulla da perdere”: alla stregua di un pensiero forte e audace si svolge la presentazione de “Il bambino 23-La storia e i sogni di Brando“(Rai libri), primo romanzo di Stefano Buttafuoco, giornalista Rai e storico inviato de “La Vita in diretta”. Nella città di Colleferro, in provincia di Roma, all’interno della Sala Aldino Ripari alla presenza del sindaco Pierluigi Sanna, con Anna Maria Bianconi e Cristina Sabbioni, l’autore Stefano Buttafuoco racconta la storia del figlio minore Brando, affetto da una particolare variante della sindrome di West, riconducibile ad una rarissima mutazione genetica. La paura, le aspettative, il desiderio di rivalsa sulla Bestia, sono soli alcuni dei sentimenti espressi dall’autore, esplorando il passato, ricordando attimo per attimo il giorno in cui una malattia misteriosa si rivela in Brando: sono trascorsi due anni da quella notte, precisamente il 18 luglio giorno del compleanno della moglie Alessia, con un “rantolo” che sembra arrivare proprio dal lettino di Brando. Seguono una serie di attacchi epilettici che scuotono il piccolo. La diagnosi, che arriverà poco dopo, non lascia scampo. Questa malattia è così rara che in tutto il mondo si contano solo 23 bambini. A moderare l’incontro è Virgilio Rovitelli, specialista in Psicologia Clinica, a cui Stefano sembra voler confidare il tormento quotidiano, l’equilibrio altalenante della sua quotidianità familiare, tra speranze e il sogno di una vita normale per il suo Brando.

“Sostenere la ricerca è il dovere di tutti, la solidarietà è un’arma necessaria per alimentare il desiderio di vita di un bambino, il ventitreesimo al mondo a soffrire di questa malattia rara. Che poi, chiamarle rare è un paradosso: nel mondo si conta un numero elevato di bambini che soffrono di malattie sconosciute, su cui la ricerca non investe.” L’associazione UNICI rientra nella rete delle associazioni della Fondazione Telethon. “Nelle prossime settimane l’associazione finanzierà un progetto di ricerca sulla mutazione del gene CAMK2B, che ha colpito Brando”, spiega il giornalista. Si tratta di un progetto rientrante nel programma “Seed Grant” 2022, promosso da Telethon che ne garantirà la migliore conduzione. L’associazione UNICI ha il compito di trovare le risorse economiche con una serie di iniziative volte a realizzare un’importante raccolta fondi. Nel frattempo già diversi giornalisti e personaggi dello spettacolo hanno dato la propria disponibilità a sostenere la raccolta fondi necessaria a supportare il progetto, a cominciare dal conduttore Beppe Convertini”.

E’ possibile in ogni momento sostenere la ricerca promossa dall’associazione UNICI effettuando un bonifico al seguente iban IT81K0100503223000000004534; Banca Nazionale del Lavoro, od anche tramite paypal. Per maggiori informazioni visitare il sito www.uniciassociazione.it

L’apparenza delle cose(2021), nel cast Amanda Seyfried e James Norton

TRAMA-La famiglia perfetta, quella di Catherine e George Clare, che coronano il sogno di una vita insieme , con la figlioletta Fanny, all’interno di un’antica dimora nella Hudson Valley, lontano dallo sfarzo della loro New York, dove George trova lavoro come insegnante presso una prestigiosa università. Tra passione e litigi, la vita della coppia non è molto diversa dalle altre ma, giorno dopo giorno, si accumulano i pezzi di un puzzle che non promette un avvenire sereno: quell’abitazione è infestata da spiriti, di una coppia che proprio come Catherine e George si amava, per poi finire tragicamente . Anime dannate, che poco a poco, s’impossesseranno rispettivamente delle loro vite ed il finale, sarà ancor più tragico da raccontare: George Clare si rivelerà aver rubato l’identità del cugino, George altro non è che un truffatore. Quando la verità sta per venire a galla ed il suo posto di lavoro rischia di saltare, il sedicente professore progetta l’omicidio di tutte le persone che vorrebbero escluderlo dalla società, persino della moglie Catherine, consumando su di lei l’assassinio più atroce.

RECENSIONE-Un film drammatico dalle dinamiche horror, originale e coinvolgente, con Amanda Seyfried (Catherine) e James Norton(George Clare). Il carisma dei due interpreti rende ancor più sensazionale una trama che lascia ben poco spazio all’immaginazione, che intreccia diversi argomenti che caratterizzano la vita di coppia, come la passione, la fiducia, il tradimento. Catherine è una donna sensibile e tanto fragile, che deve farei conti con il suo disturbo alimentare, mentre George è un uomo spietato e arrogante. Il finale è sorprendente, in sintesi: le persone che fanno del male sono destinate a pagare e ad essere anime dannate per l’eternità.

Dimagrire con i raggi infrarossi: Katia Salzano presenta “Re-System”. Special guest Elisabetta Gregoraci

E’ stata presentata ieri dalla dott.ssa Katia Salzano l’ultima frontiera del wellness, che arricchisce la sua vasta offerta in tema di dimagrimento e benessere fisico: in collaborazione con il Consorzio Interunivesitario “Istituto Nazionale Biostrutture e Biosistemi” nasce Re-System, una nuova tecnologia che prevede l’utilizzo di raggi infrarossi, unica e rivoluzionaria nel campo del dimagrimento. Da ben 20 anni la dott.ssa Katia Salzano, pioniera nel campo della nutrizione, dedica ogni giorno il suo impegno per realizzare il sogno di ogni donna, e anche degli uomini: l’armonia tra corpo e mente che prende forma nel raggiungimento forma fisica ideale. Ritrovare il benessere con la formula “Dimagrire mangiando” è lo scopo primario che caratterizza il metodo Salzano, senza prescindere da una sana alimentazione che unita al suo brevetto, consente in tempi rapidi di acquistare maggiore stima in se stessi. Re-System rappresenta l’alternativa più efficace per evidenziare quanto sia importante affidarsi alle pratiche di un professionista piuttosto che ricorrere a diete fai da te o esperti improvvisati: Lavoro per passione e la mia esperienza ventennale accompagnata dalle numerose testimonianze dei pazienti è un sigillo di garanzia per tutte le persone che sceglieranno il mio Metodo. Mangiare sano senza fare rinunce: questo è il segreto per raggiungere l’obiettivo senza troppi sacrifici”

Elisabetta Gregoraci, showgirl e gettonatissima influencer, super testimonial di Re-System : ” E’ davvero possibile “dimagrire mangiando” con il metodo Salzano e lo straordinario brevetto Re-System permette di ritrovare il benessere psico-fisico senza troppi sforzi e rinunce. Sono davvero felice e soddisfatta di averlo provato. E lo consiglio proprio a tutte!”. Presente alla serata anche Lorena Tonacci, Miss Italia Campania 2022, e terza finalista nazionale: “Mens sana in corpore sano: questo è il mio motto. Ogni donna dovrebbe imparare ad amarsi avendo cura del proprio corpo. Anche con piccoli gesti, importante è non dimenticarlo mai!”, parlando del suo futuro, la giovane Miss intende proseguire gli studi in giurisprudenza.

Il Centro di dimagrimento si trova a Caivano in via Armando Diaz 184. Per appuntamenti e consulenze con la dott.ssa Salzano telefonare al numero: 081 835 2233 – 800.145517 o inviare una mail all’indirizzo info@metodokatiasalzano.it. Maggiori informazioni sul sito: https://www.metodokatiasalzano.it/