David di Donatello 2021:per la 66esima edizione trionfa Diritti

Volevo nascondermi di Giorgio Diritti conquista la 66esima edizione dei David di Donatello. Il film dedicato alla vita di Antonio Ligabue che ha regalato ad Elio Germano, già premiato all’ultima Berlinale andata in scena prima della pandemia, il quarto David della sua carriera. Distribuito in Italia da 01 Distribution, si è portato a casa tutti i premi più pesanti: miglior film, miglior regia, miglior attore protagonista, miglior fotografia, miglior scenografia, miglior acconciature e miglior suono.

Non male Netflix che, grazie a L’incredibile storia dell’Isola delle Rose di Sydney Sibilia e a La vita davanti a sé di Edoardo Ponti, si è aggiudicata quattro premi. A sciogliere la tensione di una serata brillantemente condotta da Carlo Conti, ma inquinata dalla voglia di chiudere i battenti il prima possibile per non far scappare il pubblico – cosa che, però, ha penalizzato l’atmosfera generale impedendo di soffermarsi sui premiati e sui discorsi – sono stati soprattutto due momenti: il ringraziamento sul palco della Loren, che ha confermato il suo primato di attrice più premiata nella storia dei David di Donatello (ben 7 premi a fronte di 7 candidature), e la piccola Emma Torre, che ha ritirato il premio per la migliore sceneggiatura originale per il film Figli per conto del papà Mattia, scomparso nel 2019 a soli 47 anni, incontrando la commozione di Valerio Mastandrea e di Paola Cortellesi.

Grande sorpresa per la vittoria di Luca Medici, ossia Checco Zalone, per il David di Donatello per la miglior canzone originale a Immigrato, inserito nella colonna sonora di Tolo Tolo, il film che ha registrato il maggior numero di presenze in sala prima della pandemia. In collegamento da casa sua Medici, fresco del successo de La Vacinada, il suo ultimo video musicale con protagonista il Premio Oscar Helen Mirre.

Ecco tutti i vincitori dei David di Donatello 2021:

MIGLIOR FILM
Volevo Nascondermi

MIGLIOR REGIA
Giorgio Diritti (Volevo nascondermi)

MIGLIOR REGISTA ESORDIENTE
Pietro Castellitto (I predatori)

MIGLIOR PRODUTTORE
Miss Marx

MIGLIOR ATTORE PROTAGONISTA
Elio Germano (Volevo nascondermi)

MIGLIOR ATTRICE PROTAGONISTA
Sophia Loren (La vita davanti a sé)

MIGLIOR ATTORE NON PROTAGONISTA
Fabrizio Bentivoglio (L’incredibile storia dell’Isola delle Rose)

MIGLIOR ATTRICE NON PROTAGONISTA
Matilda De Angelis (L’incredibile storia dell’Isola delle Rose)

MIGLIOR SCENEGGIATURA ORIGINALE
Figli

MIGLIOR SCENEGGIATURA ADATTATA
Lontano lontano

MIGLIOR SCENOGRAFIA
Volevo Nascondermi

MIGLIOR COLONNA SONORA
Gatto Ciliegia contro il Grande Freddo – Down Boys (Miss Marx)

MIGLIOR CANZONE
“Immigrato” (Tolo Tolo)

MIGLIOR FOTOGRAFIA
Volevo nascondermi

MIGLIOR TRUCCO
Hammamet

MIGLIORI COSTUMI
Miss Marx

MIGLIORI ACCONCIATURE
Volevo nascondermi

MIGLIOR MONTAGGIO
Favolacce

MIGLIOR SUONO
Volevo nascondermi

MIGLIORI EFFETTI VISIVI
L’incredibile storia dell’Isola delle Rose

MIGLIOR DOCUMENTARIO
Mi chiamo Francesco Totti

MIGLIOR CORTOMETRAGGIO
Anne

MIGLIOR FILM STRANIERO
1917

DAVID GIOVANI
18 regali

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: